Benessere LGBT

“[…] non c'è né l'etero né l'omo, né la bisessualità. C'è solo la sessualità, la quale attraverso le più varie linee di sviluppo trova, per ciascun individuo, la sua specifica forma di espressione.” (F. Morgenthaler) 

“A mio padre dispiacerebbe molto se io fossi…”

“Se provassi….sconvolgerei tutta la mia vita e quella di tutti quelli che sono intorno a me…”

“Magari è una fase, poi passa… Siamo in un mondo in cui di queste cose non puoi parlarne facilmente…” 

“Mi fa paura….non si può intraprendere quella strada lì perchè è sbagliato, perchè poi si è giudicati, però mi incuriosisce. Mi dico: e se…?. Mi faccio delle domande…” (G.)

 “I terapeuti riparatori mirano a convertire gli omosessuali alla sana eterosessualità spacciando per scienza tutti i pregiudizi oppressivi sacralizzati da una lettura fondamentalista della Bibbia. Va da sé che simili pratiche hanno purtroppo la ampia benedizione del magistero cattolico. Ma è violenza obbligare l'altro a far propri sogni non suoi, a far propria una forma di vita che non gli appartiene e che lo nega radicalmente in ciò che ha di più inalienabile e personale: la libertà di costruire un legame d'amore con chi gli corrisponde” (P. Rigliano, M. Graglia,”Gay e lesbiche in psicoterapia”).